Caffè Galante

«common spaces and coffee houses have a rich history of affecting the democratic process» Jack Dorsey


Lascia un commento

Dell’Immateriale; Notte per la Cultura 2017, la tappa al Caffè Galante

01_20170805_2015005 Agosto 2017 – Dell’Immateriale ma anche dell’Attraversamento potremmo definire la tappa al Caffè Galante di questa ottava edizione della Notte per la Cultura, organizzata dall’associazione Officina delle Idee con il contributo del Comune di Patti e di molte altre associazioni pattesi, e infatti, oltre che tappa, nell’edizione di quest’anno, il Caffè Galante è stato luogo di attraversamento lungo il percorso delle visite guidate; diversamente dalle precedenti edizioni, al Caffè Galante i visitatori sono giunti quest’anno dalla piazza Sturzo, piuttosto che dalla via Regina Elena; alcuni di essi, dopo essere entrati, si sono soffermati per “registrare” sensazioni e stati d’animo del momento per poi proseguire attraversandolo e, dopo aver sostato anche nella sala “liberty”, proiettarsi quindi verso la successiva tappa di piazza Niosi.

Già Fabio Fornasari ipotizzava nel 2008 che al Caffè Galante non si sarebbe più andati a scrivere soltanto con carta e penna ma si sarebbero utilizzati anche i nuovi strumenti che il sapere umano ha creato nel suo lungo cammino per condividere così, con una più ampia platea di fruitori/avventori, emozioni, pensieri, poesie ispirate da quel luogo.

Ed ecco allora Sebastian Recupero, Davide Galipo, Francesco Campochiaro & Co. raccogliere all’inizio dell’attraversamento del Caffè Galante, pensieri e sensazioni che verranno poi mischiate e ricomposte per creare un’installazione sonora e visiva di cui fruire a fine percorso, nella cripta della chiesa di Sant’Ippolito.

Dell’Immateriale, dell’Attraversamento e delle Contaminazioni, già, dimenticavamo, il tema di quest’anno della Notte per la Cultura 2017.

Qui la fotogallery della tappa

Annunci


Lascia un commento

Patti al Centro – arti, memoria e tradizioni

L’associazione NoveMaggio, nell’ambito delle attività natalizie del Comune di Patti, organizza “Patti al centro”.

Il cartellone di eventi si inserisce nel quadro della riscoperta delle tradizioni e della cultura partendo dalla valorizzazione dei luoghi d’interesse storico.

Valore aggiunto dell’iniziativa è la beneficenza; anche l’Aism (Associazione Italiana Sclerosi Multipla) sarà presente con un banchetto per la raccolta fondi. La stessa sarà destinataria dei proventi derivanti dall’asta dei piatti natalizi donati gentilmente dai maestri ceramisti pattesi.

Programma Completo:

21 Dicembre;
ore 16.30: Apertura del Mercatino di Natale, con prodotti agroalimentari e di artigianato; Banchetti della Cultura in p.zza S. Nicola

ore 17.00: Proiezione del documentario “Il Caso Ficarra” presso il Caffè Galante in via Regina Elena, 17

ore 19.30: Omaggio a Fabrizio De André: “L’amore sacro e l’amore profano” con Michelangelo Zanghì, voce recitante, e Chiara Pollicita, chitarra, del duo Ledemiùs presso il Caffè Galante; a seguire, buffet di rustici in p.zza Sturzo.

22 Dicembre;
ore 16.30: Apertura del Mercatino di Natale, con prodotti agroalimentari e di artigianato; Banchetti della Cultura in p.zza S. Nicola

ore 17.00: Proiezione del documentario “Lucio Piccolo/Mondo Onirico” presso il Caffè Galante in via Regina Elena, 17

ore 18.30: Percorsi teatrali a partire da p.zza Greco

23 Dicembre;
ore 16.30: Apertura del Mercatino di Natale, con prodotti agroalimentari e di artigianato; Banchetti della Cultura in p.zza S. Nicola; sarà ospite l’AISM con le sue “spince di natale” di beneficenza

ore 17.00: Proiezione del documentario “Arti e Mestieri” presso il Caffè Galante in via Regina Elena, 17

ore 17.30: Esposizione di Piatti Natalizi dei maestri ceramisti pattesi e asta di beneficenza in p.zza S. Nicola

ore 19.00: Aperitivo con gli Extremo Sud concerto di musica etnica in lingua siciliana, in p.zza Sturzo
87-Pattialcentrodefcopia